fbpx
Palmieri Studio

Progettare la piscina

Come progettare e realizzare la piscina per il nostro giardino?

La piscina costituisce la maniera moderna di inserire l’acqua all’interno del giardino.

Storicamente, l’acqua è stata utilizzata soprattutto per la sua valenza estetica sotto forma di canali e vasche, come nel giardino persiano o romano, di fontana e cascata, come nel giardino italiano, o di grandi specchi di luce, come nel giardino classico francese.

Soltanto in epoca moderna, nel mondo anglosassone, la piscina balneabile diviene un elemento importante del giardino. Soprattutto in America, nel corso del ‘900, la piscina è immancabile nelle residenze di lusso, complemento che incarna uno stile di vita fatto di socialità e relax, benessere e divertimento: l’American way of life.

Oggigiorno la piscina è richiesta molto frequentemente nel progetto del giardino; non solo in grandi spazi, ma anche in giardini di dimensioni contenute di cui la piscina stessa diviene elemento principale. Fino ad arrivare alla terrazza o al giardino pensile in cui è declinata come mini-piscina, versione hi-tech della classica vasca idro-massaggio.

La piscina viene quindi a costituire un elemento molto importante del giardino e non può certamente esservi inserita a caso. Il progetto del giardino deve prima di tutto prevedere il punto in cui essa verrà costruita, le sue dimensioni e il suo disegno. Tutto lo spazio circostante è progettato in diretto dialogo con la piscina, che per essere fruibile necessiterà di una serie di elementi a suo corredo.

Ad esempio un locale tecnico, uno spogliatoio, un’area pavimentata per ospitare lettini ed ombrelloni, e così via. La piscina quindi non può essere un elemento avulso dal resto del giardino, inserito in maniera estemporanea senza pensare al contempo alla sua fruibilità e all’aspetto complessivo dello spazio che la ospita.

Ad esempio, lo stile della piscina è strettamente legato al contesto in cui si trova. Una villa classica o un casale di campagna richiederanno una soluzione diversa da quella che potremmo concepire per una casa dal design moderno.

La presenza di affacci panoramici o la necessità di privacy influenzeranno profondamente sia l’ubicazione che la tipologia scelta, optando ad esempio per una piscina a sfioro piuttosto che per una naturale.

L’esposizione ai venti, l’irraggiamento solare nel corso dei vari mesi dell’anno e l’ombreggiamento causato da manufatti o altri elementi circostanti sono ulteriori fattori determinanti, che devono essere simulati utilizzando opportuni software.

Per questo, a meno di optare per una soluzione temporanea fuori terra, comunque utile per far divertire i bambini, se si vuole pensare alla piscina come elemento permanente del giardino bisogna per forza ricorrere a degli esperti che, collaborando con l’Architetto paesaggista, siano in grado di progettare, installare e gestire la piscina nel corso del tempo.

La piscina è un elemento chiave del giardino, un investimento rilevante e un grande moltiplicatore di valore degli immobili: è quindi necessario che sia progettata attentamente con tutto lo spazio circostante e che sia realizzata e gestita da specialisti che possano garantire il massimo risultato per l’investimento fatto.

Continua a Leggere