fbpx

Villa Moderna B.A.

Stato di fatto
Desiderata dei committenti
Soluzione progettuale

Cliente
B. A.
Progetto
Villa Moderna

stato di fatto

  • La proprietà oggetto di intervento si estende per circa 11 mila m2 e si sviluppa su due aree distinte: la prima occupa la parte meridionale della tenuta per circa 5 mila m2 e risale lungo il versante collinare colmando un dislivello di 12 m, la seconda, di circa 6 mila m2, è posta indicativamente alla quota dell’abitazione e costituisce il giardino domestico vero e proprio.
  • La proprietà gode di una buona esposizione e di uno splendido affaccio verso est e verso sud sulla campagna circostante fino al mare. La parte della tenuta più lontana dall’abitazione è invece immersa nella vegetazione circostante ed ha un carattere più intimo.
  • La presenza di zone del giardino con rocce affioranti e vegetazione spontanea costituisce un elemento da valorizzare nella transizione fra le parti più costruite del giardino e quelle più naturali.

Desiderata dei committenti

  • Concepire un giardino dalla manutenzione ridotta nel corso degli anni ed a maturità, con un aspetto moderno e sobrio che rispecchi lo stile dell’abitazione.
  • Prevedere la presenza di una piscina e la collocazione negli ambienti del giardino delle opere d’arte della committenza.
  • Prevedere una disposizione delle aree che escluda la presenza di automobili o aree carrabili, le quali dovranno però essere predisposte in prossimità delle zone che debbono servire senza essere visibili dall’abitazione e dal giardino circostante.
Soluzione Progettuale
  • Le aree per la sosta dei veicoli sono posizionate all’esterno del giardino di pertinenza della villa padronale come richiesto, mascherate da un filtro vegetale che ne impedisca la visibilità. Un pergolato coperto condurrà dalle aree di sosta all’ingresso della villa.
  • Gli spazi immediatamente attigui all’edificio sono caratterizzati da un disegno estremamente pulito, che rispecchia lo stile architettonico della villa, con l’utilizzo di pochi elementi delineati in maniera molto definita: acqua, ghiaia e superfici inerbite si giustappongono in un insieme di grande respiro e pulizia.
  • Nell’area attorno alla villa sono impiegati con estrema parsimonia unicamente elementi vegetali di grande struttura, evitando effetti naturalistici che caratterizzano invece altri ambienti del giardino. La presenza di sculture, non inficiata dall’eccesso di vegetazione, esalta la valenza estetica dei luoghi.
  • Il naturale andamento del terreno viene sfruttato per creare la zona piscina al di sotto della casa, in un ambiente maggiormente fuso col paesaggio circostante grazie al filtro rappresentato da una quinta di graminacee e dalla valorizzazione degli elementi lapidei affioranti.
  • Dalla zona piscina, per mezzo di percorsi ricavati fra le aree del giardino lasciate allo stato più naturale, si discende verso le zone più intime della proprietà, in cui è realizzato un laghetto circondato da elementi arborei di pregio inframezzati ad altri già presenti nell’area. In questa parte del giardino, votata al relax ed alla meditazione, si possono trascorrere momenti piacevoli all’ombra degli alberi, ammirando le carpe Koi che abitano il lago.
Dati progettuali
  • Area di intervento: 11.000 m2
  • Superficie aree con ghiaia: 150 m2
  • Superficie specchi d’acqua: 80 m2
  • Superficie aree con tappeto erboso: 200 m2
  • Dimensioni piscina: 12 m x 6 m
  • Superficie pavimentata area piscina: 120 m2
  • Superficie aree con prato fiorito non irrigato: 300 m2
  • Superficie laghetto: 400 m2