I cinque errori da evitare – secondo errore

Il secondo errore Simone Palmieri Gardens and Landscapes

Secondo errore: fare a meno del progetto

Il giardino deve rispecchiare i nostri gusti, armonizzarsi alla nostra casa, non richiedere troppo lavoro o costi di gestione troppo alti, spingerci a trascorrere più tempo all’aperto.

Per avere tutto questo serve un progetto ragionato e condiviso fra progettista e committente.

Il progetto del giardino deve mostrarne l’aspetto con viste e rendering, deve illustrare tutte le piante proposte, deve includere la direzione dei lavori e deve prevedere la gestione futura.

Senza progetto si affronta la spesa del giardino senza avere un’idea chiara né del risultato finale, né dei costi di realizzazione e di gestione.

Quindi: non mettere mano alla realizzazione del giardino senza un progetto chiaro, esauriente e che ci soddisfi in ogni sua parte.

Pubblicato in: Articoli, Blog, La progettazione del verde